Esperienza vs voglia di imparare

Vi racconto cosa ho vissuto all’interno di un team che ho seguito.
Questo team era ben oliato dopo soli due anni, il lavoro stava crescendo, tanto che i titolari hanno deciso di assumere nuovo personale.
La nuova persona scelta vantava 20 anni di esperienza nel settore, doveva essere formata sul servizio specifico che l’azienda propone.
È stato scelto uno dei componenti del team per fargli formazione: un ragazzo molto più giovane ma che proponeva il prodotto in modo egregio, ottenendo ottimi risultati. Sarebbe stato il suo tutor per le due settimane successive.
Cosa è successo?
Il nuovo arrivato, dopo pochi giorni, ha fatto muro a chi gli stava insegnando ribadendo continuamente la sua pluriennale esperienza, semplificando ciò che gli veniva spiegato con un “tanto è semplice, pochi giorni e lo imparo”.
Purtroppo non è stato così perché invece di ascoltare chi gli dava insegnamento (seppur più giovane) ha preferito stare sul piedistallo e considerare la formazione come un passaggio dovuto per poi iniziare a lavorare.
Non è stato così.
Dopo due settimane di affiancamento il nuovo arrivato non ha fatto passi avanti, l’azienda ha deciso di non assumerlo.

L’esperienza non è niente se non sei disposto a imparare ancora.

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.